Mi serve davvero dello spazio più in macchina?

Esistono quattro tipi principali di portapacchi per auto di base, a seconda di cosa ha (o non ha) il tetto della tua auto

Il primo è quello a binari rialzati. Se hai binari lungo i lati del tetto dell’auto che sono rialzati (c’è uno spazio tra il binario e il tetto), puoi dotarti di un set di torri che si aggancia direttamente a questi. Non è necessario acquistare un kit di montaggio specifico per il veicolo, quindi questo riduce i costi di non poco.

Portapacchi per auto e portabiciclette
I portapacchi per auto ti consentono di portare facilmente biciclette, sci o qualcos’altro durante il viaggio

Ci sono poi i portapacchi per auto a guide solide. Se le guide lungo i lati del tetto non hanno uno spazio vuoto, vengono chiamate guide solide, continue o a filo. Ovviamente ti serviranno torri e kit di montaggio specifici anche in questo caso.

Ci sono poi i portapacchi a punti fissi. Alcuni veicoli sono infatti dotati di punti progettati per il montaggio di un rack. Questi sono spesso coperti da una sorta di linguetta di plastica e talvolta sono difficili da vedere ma vale la pena fare un controllo.

Portapacchi universali standard Nordrive | WithCar.it

Ci sono poi i portapacchi per auto a tetto nudo. Se non c’è niente sul tetto della tua macchina, avrai bisogno di un pacchetto di piedi e di un kit di montaggio progettati per essere agganciati allo stipite della portiera.

Di solito c’è un portapacchi per auto adatto al tuo veicolo, anche se stai cercando di acquistare un modello appena uscito sul mercato potresti voler prima cercare le opzioni del portapacchi già esistenti e già collaudate ma soprattutto potresti toglierti dubbi che non sapevi di avere e considerare altri particolari leggendo le recensioni di chi ha già effettuato l’acquisto.

Messaggi simili:

Torna su