Cultura

A Messina gli scavi restituiscono una necropoli

AGI –  I lavori di scavo per la realizzazione di un edificio di civile abitazione hanno portato in luce a Messina un settore della più ampia necropoli ellenistico-romana degli Orti della Maddalena del II sec a.C.. La necropoli, che fa parte di una più vasta e stratificata area documentata da ricerche sistematiche condotte nell’ultimo ventennio dalla Soprintendenza di Messina in tutta l’area, contribuisce ad arricchire il quadro delle conoscenze sull’estensione e sulle tipologie funerarie della necropoli meridionale dell’antica città di Messina. Lo scavo, avviato nel mese di gennaio 2020, ha permesso di riportare in luce sette sepolture che si trovavano a 90 centimetri …

A Messina gli scavi restituiscono una necropoli Leggi di più »

Nft mania, opere digitali per 16,8 milioni di dollari battute da Sotheby’s 

AGI – Una vendita di opere digitali dell’artista Pak​ con il marchio “Nft”, dal nome della nuova tecnologia di autenticazione, ha raggiunto i 16,8 milioni di dollari, un successo per la casa d’aste di Sotheby’s, che aveva organizzato l’evento. Un mese dopo la vendita di ‘Everydays: The First 5000 Days’ dell’artista digitale Beeple, per 69,3 milioni di dollari da Christie’s, la rivale Sotheby’s si è lanciata, per la prima volta, nell’avventura ‘Nft’. Acronimo che sta per ‘Non-Fungible Token’, i token crittografici su una blockchain che costituiscono informazioni uniche, non intercambiabili, inalterabili, che consentono all’acquirente di un oggetto digitale (disegno, animazione, video, foto, musica) di essere certo di essere il proprietario.  Per la sua prima, Sotheby’s aveva scelto un formato completamente diverso da …

Nft mania, opere digitali per 16,8 milioni di dollari battute da Sotheby’s  Leggi di più »

Addio a Rusty, il bambino amico di Rin Tin Tin 

Era il bambino biondo con il naso schiacciato, amico di uno dei cani più famosi della storia del cinema: Rin Tin Tin. Lee Aaker, star della serie televisiva “Le avventure di Rin Tin Tin”, è morto in Arizona, da indigente, il primo aprile scorso. La notizia è stata data dal suo amico, Paul Peterson. “Per dire arrivederci a Lee Aaker – ha scritto sui social – devi avere una certa età e ricordare Rin Tin Tin. Lee è morto in Arizona, solo e dimenticato, classificato come ‘deceduto indigente’”. Nato a Inglewood, California, il 25 settembre ’43, figlio della proprietaria di una scuola di ballo, Aaker venne …

Addio a Rusty, il bambino amico di Rin Tin Tin  Leggi di più »

“Il maialino di Natale”, ecco il nuovo libro di J. K. Rowling 

AGI – Uscirà il prossimo 12 ottobre il nuovo libro per ragazzi della scrittrice britannica J.K. Rowling dal titolo “Il Maialino di Natale”. Lo ha annunciato la casa editrice Salani che in Italia ha l’esclusiva dei libri della creatrice di Harry Potter. Il Maialino di Natale, sarà disponibile in versione cartacea e in eBook e uscirà in contemporanea mondiale nel Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda, Irlanda e India dal Gruppo Hachette, in USA e Canada da Scholastic, in Italia da Salani e sarà tradotto in altre venti lingue nel mondo. L’ultimo libro della J.R. Rowling è la storia commovente e appassionante dell’amore di un bambino …

“Il maialino di Natale”, ecco il nuovo libro di J. K. Rowling  Leggi di più »

Le scritte oscene sui muri provano l’unità dell’impero romano

AGI – A coloro che alla lettura del titolo – “Oltre Pompei: graffiti e altre iscrizioni oscene dall’Impero Romano d’Occidente” – avranno sollevato il sopracciglio, o atteggiato il labbro ad un sogghigno, o accennato una risatina imbarazzata: la vostra espressione si bloccherà non appena avrete aperto la prima pagina di questo libro, che è un testo di altissima erudizione e raffinata filologia per lo studio dell’evoluzione della lingua latina volgare. Ma questo dato di fatto spiazzante, cioè un lessico osceno analizzato scientificamente da glottologi, non impedisce una lettura decisamente divertente del testo. E i disegni graffiti, la cui qualità artistica non è …

Le scritte oscene sui muri provano l’unità dell’impero romano Leggi di più »

La mappa più antica d’Europa è incisa su una lastra funeraria

AGI – Al centro vi sono un disegno trapezoidale, un asse orizzontale e uno verticale. E, nei quadranti uno scorrere non uniforme di linee, rette o curve, quadrati, cerchi, ovali che si intrecciano fino a formare una rete complessa e con un obiettivo: orientare chi legge, indirizzare e, soprattutto, indicare la sovranità su un determinato territorio. E’ forse la mappa più antica mai trovata in Europa, risalente a oltre 4.000 anni fa secondo chi l’ha scoperta, quella incisa su una lastra funeraria di scisto a Saint-Belec nel dipartimento di Finisterre in Bretagna, e oggetto degli studi dell‘Istituto di ricerca archeologica …

La mappa più antica d’Europa è incisa su una lastra funeraria Leggi di più »

Quell’ansia da Covid che fa capire le psicosi 

AGI – La pandemia e le sue conseguenze hanno avuto fra i tanti effetti collaterali sulla psiche anche quello di far capire ai cosiddetti “sani di mente” che cosa significa avere una psicosi. Lo sostiene Paolo Milone, per 40 anni attivo come psichiatra nel reparto di urgenza dell’ospedale di Genova e recentemente autore del libro L’arte di legare le persone, pubblicato da Einaudi, in  questa intervista all’AGI. Che conseguenze ha avuto la pandemia sui malati psichiatrici?“Ce ne sono state tante, non tutte negative. La prima a cui penso è il fatto che molti pazienti psichiatrici tendono a mettersi in ‘lockdown’ …

Quell’ansia da Covid che fa capire le psicosi  Leggi di più »

Tornano al museo archeologico di Sibari 665 monete del V-III secolo a.C.  

AGI  – Un gruppo di 665 monete, coniate tra il V e il III secolo a.C. e perfettamente conservate, è stato restituito al direttore del Parco Archeologico di Sibari, Filippo Demma, dal comandante del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Cosenza, Capitano Bartolo Taglietti. Tra gli esemplari figurano stateri di Crotone, Caulonia e Taranto, Trioboli di Thurium, nonché monete coniate a Siracusa e Agrigento. Nella stessa occasione, sono stati consegnati dei monili, in particolare  bracciali e anelli, e diverse punte di lancia.        Il comunicato dell’Arma “Questa restituzione – spiega una nota dell’Arma – rappresenta un importante …

Tornano al museo archeologico di Sibari 665 monete del V-III secolo a.C.   Leggi di più »

Così un film candidato all’Oscar ha accresciuto l’appeal turistico della Sardegna

AGI – Un film in lingua tedesca candidato all’Oscar e girato nel 2019 per Netflix fra gli straordinari paesaggi di Villasimius, Muravera e Cagliari ha fatto salire l’appeal turistico della Sardegna sul mercato di Germania e Austria. La visione di ‘La vita che volevamo’ (‘Was wir wollen’) della regista austriaca Ulrike Kofler “ha attivato una forte curiosità verso le location della Sardegna tanto da far registrare, dai due Paesi, un nuovo picco su Google Trends per la ricerca del termine ‘Sardinien’, in un periodo che anticipa quello in cui di solito si prendono le decisioni per le vacanze estive”. Michele Casula …

Così un film candidato all’Oscar ha accresciuto l’appeal turistico della Sardegna Leggi di più »

Torna su