Politica

Renzi non rompe con Conte. “Ma basta immobilismo, ora accelerare, correre”

AGI – Rivendicando i risultati ottenuti dall’Italia sulle vaccinazioni e rimarcando l’importanza della fase che si sta per aprire, con i 222 miliardi del Next generation Eu da investire, Giuseppe Conte tenta di ricompattare la maggioranza di governo. Lo fa con un post pubblicato su Facebook a una manciata di ore dal doppio appuntamento di Italia Viva, con la riunione della Cabina di Regia renziana e, poi, con l’assemblea dei gruppi di Camera e Senato, tutto in videocollegamento. Matteo Renzi, al momento, non sembra intenzionato a fare passi indietro rispetto alle richieste fatte pervenire al governo. L’ultima della quale è avere a disposizione il testo completo del piano…

Tensione al vertice sul Recovery, resta lo stallo con Italia viva 

AGI  – E’ durato tre ore e mezza il vertice ad alta tensione sul Recovery Fund a Palazzo Chigi: dopo aver rischiato la rottura con scambi di accuse tra Italia viva e il fronte di Pd, M5s e Leu, la riunione si è conclusa senza uno strappo ma neppure la convocazione del Cdm per il varo del piano per gli aiuti europei. Dem, Pentastellati e liberi e Uguali hanno accusato i renziani di tenere in ostaggio il Recovery. Iv ha replicato che vuole vedere il testo integrale del piano e non solo una sintesi prima del Cdm che a questo punto potrebbe essere l’occasione…

Più investimenti nella nuova bozza del Recovery. Ma resta il nodo governance

AGI – Aumentano gli investimenti, che arrivano a quota 70%, mentre scendono al 21% gli incentivi; più soldi alla sanità, ma resta irrisolto il nodo della governance, che sarà sciolto in “ulteriori passaggi”. E’ quanto prevede l’ultima bozza di Recovery plan trasmessa oggi dal governo ai partiti di maggioranza, dopo gli incontri informali che ieri il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha avuto con M5s, Pd e Leu (ma non con Iv, che manifesta tutta la sua “irritazione”, anche se dall’esecutivo si specifica che sarebbero stati proprio i renziani a declinare l’invito in quanto prima avrebbero voluto avere il documento scritto). …

“No alle divergenze in politica estera”, dice Berlusconi 

AGI – “Considero preoccupante il fatto che la politica italiana in questi giorni sia molto attenta alle manovre governative e parlamentari e che invece stia passando per ora quasi sotto silenzio un accadimento molto importante”. È l’inicpit della lettera che il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha consegnato al Corriere della Sera, nella quale mette in evidenza che l’Italia “ha assunto la presidenza annuale del G20, il forum dei Paesi che rappresentano il 60% della popolazione e oltre l’80% del Pil mondiale”, un ruolo – sottolinea l’ex premier che ha presieduto il vertice per ben tre volte – che “non…

Il Piano Italia di Berlusconi: “Riforma del fisco, giustizia e burocrazia”

AGI – “Il Recovery Plan è davvero un’occasione irripetibile”. Esordisce così in una lettera a Il Sole 24 Ore il leader di Forza Italia Silvio Berlsuconi, perché – aggiunge –  “grazie all’Europa disporremo di 209 miliardi, dei quali 82 di sovvenzioni a fondo perduto, per la ricostruzione post Covid”. Ciò che definisce “Piano Marshall del XXI secolo” anche se questa massa di denaro “non è dato sapere come intenda utilizzarla il governo Conte, ammesso che il suo percorso continui”, pur tuttavia “ è lecito pensare che la strada scelta sia quella della spesa dispersiva e orientata al consenso”.  Ma per Berlusconi…

Boschi, il rimpasto non basta, e al voto non si torna

AGI – “Noi siamo pronti al dibattito in Parlamento, le nostre ministre sono pronte a dimettersi. Conte si decida”. È quanto intima Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia viva a Montecitorio , in un’intervista a La Stampa, nella quale precisa che la domanda sui motivi della situazione di stallo “va fatta al presidente Conte, non a noi“. “Noi – precisa Boschi – abbiamo posto questioni di merito: dal piano vaccini all’Alta velocità, dalla riapertura delle scuole all’utilizzo del Mes per la sanità. A oggi, nessuna risposta dal governo”. E secondo l’esponente renziana, “forse il presidente vuole verificare fino in fondo l’ipotesi…

La stoccata di D’Alema: Renzi impopolare non può mandar via il più popolare

AGI – In un colloquio con la Repubblica l’ex premier Massimo D’Alema, oggi semplice iscritto ad Articolo 1, sostiene di non credere che “possa passare per la mente di nessuno l’idea di mandare via da Palazzo Chigi l’uomo più popolare del Paese per fare un favore a quello più impopolare”. Il riferimento è al premier Giuseppe Conte, a Matteo Renzi che lo contrasta e al Parlamento che “pare ormai aspettare solo la resa dei conti tra Conte e Matteo Renzi”, dice D’Alema. Il quale, in ogni caso professa ottimismo sull’esito della crisi attuale: “Conviene a tutti, vedrete che presto si…

In stallo la verifica di governo, ora i fari sono puntati sul Senato

AGI – Non è ancora stato fissato il Consiglio dei ministri sul recovery plan, che comunque si terrà dopo l’Epifania. Prima dovrà esserci il chiarimento politico all’interno della maggioranza, perché in questo momento Renzi si metterebbe di traverso. Non c’e’ un ‘timing’ sulla risoluzione della crisi e non c’è ancora una data delle eventuali dimissioni delle ministre di Italia Viva. “Conte ci aveva detto che rispondeva alle questioni che abbiamo posto ai primi di gennaio. Stiamo ancora aspettando”, spiega un ‘big’ di Iv. Il braccio di ferro potrebbe durare ancora diversi giorni. “E intanto Conte si logora ancora di più”, taglia…

Regioni in rivolta contro il governo: “Non vogliamo i rifiuti radioattivi”

AGI – Regioni contro governo, sindaci contro il governo, opposizione contro il governo, ma anche ministri contro lo stesso governo a cui appartengono: la sindrome del Nimby (Not In My Backyard, Non nel mio cortile) esplode nella politica italiana ai livelli più alti, e innesca una nuova rivolta di almeno sette regioni contro Roma, che individua nei loro territori le “aree potenzialmente idonee” a ospitare i rifiuti radioattivi di bassa attività (quelli ospedalieri), ad esempio. Non è bastata l’assicurazione di una procedura partecipata, che darà il via al Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi solo tra sei mesi, a placare l’ira delle Regioni, la cui…

Spunta il nome di Letizia Moratti per sostituire Gallera alla Regione Lombardia

AGI – Non sarebbe ancora fatta ma ci siamo quasi. Secondo quanto risulta all’AGI, Lega e Forza Italia sarebbero a un passo dall’accordo per sostituire l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera con l’ex sindaco di Milano e presidente del consiglio di gestione di Ubi, Letizia Moratti. Il profilo di Moratti, che comunque Silvio Berlusconi avrebbe voluto anche come candidato del centrodestra alle prossime elezioni amministrative nel capoluogo lombardo, sarebbe emerso in queste ore. Al posto di Gallera FI era alla ricerca di un tecnico o di una figura con un profilo di esperienza, come quello di Moratti.   …

Torna su