Uber ha presentato il suo taxi volante elettrico

Uber ha presentato il suo taxi volante elettrico

Uber ha presentato il suo taxi volante elettrico

taxi volante elettrico uber

DAVID MCNEW / AFP

La presentazione del taxi elettrico volante di Uber

Quante volte, bloccati per ore dentro la nostra auto, incolonnati per tornare a casa dopo una dura giornata di lavoro, abbiamo desiderato mettere le ali alla nostra macchina e bypassare il traffico cittadino volando? “Nel futuro sono sicuro potremo farlo” ci siamo detti. Bene, quel futuro potrebbe essere dietro l’angolo.

Dietro questa eventuale rivoluzione non poteva che esserci Uber, l’azienda che ha di fatto rivoluzionato la mobilità nei maggiori centri urbani del pianeta.

Durante il Consumer Electronics Show di Las Vegas, è stato presentato un modello a grandezza naturale del suo concept di aereo-taxi elettrico. Il progetto è stato sviluppato con la casa automobilistica sudcoreana Hyundai. L’aereo elettrico S-A1, questo il suo nome (anche Urban Air Mobility Vehicle), permetterebbe ad un pilota e tre passeggeri di compiere viaggi in città fino a 100 chilometri e ad una velocità fino a 290 Km all’ora.

Simile a un elicottero alato e con quattro eliche, il velivolo può decollare e atterrare verticalmente, ha una batteria che si ricarica in 5-7 minuti e può volare ad un’altezza tra i 300 e 600 metri.

Il servizio, che la società guidata dal Ceo Dara Khosrowshahi ha l’obiettivo di lanciare entro il 2023 (ma Hyundai pensa piuttosto al 2028), consisterebbe in un vero e proprio servizio di ridesharing aereo.

E’ dal 2016 che la società statunitense lavora a questo progetto. Ha anche creato anche una divisione chiamata Uber Elevate e stretto accordi di cooperazione con una decina di aziende, tra cui Boeing e Bell. Hyundai però è stata la prima azienda del settore auto a firmare. 

In passato Uber aveva anche compiuto test di prototipi di un taxi volante a Dallas in Texas e a Los Angeles in California e aveva già lanciato un nuovo prototipo di velivolo sempre al Ces, nel 2019.

Naturalmente Uber non è stata la prima a pensare ai voli in città, ma prima di sviluppare un progetto del genere era necessario che la tecnologia fosse pronta, che i voli in aerei alimentati con sola elettricità fossero testati e sicuri. Un processo molto (troppo) lento, se si pensa che il primo aereo commerciale completamente elettrico al mondo, un vecchio idrovolante, ha fatto il suo volo di prova inaugurale solo il mese scorso.

E che sia questa la tecnologia del futuro non c’è alcun dubbio, sempre durante il Consumer Electronics Show anche Sony ha presentato la sua prima auto elettrica, una macchina che gode di tutti i comfort e l’intrattenimento frutto di anni di esperienza nel settore da parte dell’azienda. Ancora oscuro però il futuro della Sony nel settore automobilistico; fabbricherà auto? E questo scatenerà una gara con le aziende concorrenti? Avremo presto auto LG, auto Samsung? Oppure si limiterà a vendere la propria tecnologia mettendola al servizio dei leader del settore? 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it

Messaggi simili: