Stampa e palazzo: le tensioni in Forza Italia e sul Csm

AGI – Le polemiche dopo i nuovi incarichi assegnati in Forza Italia e lo scontro sulla giustizia. Sono questi i temi in primo piano sulle pagine di politica dei quotidiani in edicola oggi.

LA REPUBBLICA: Chiuse le liste per le Amministrative, nei Comuni va in scena il test sulla tenuta delle coalizioni. Il centrodestra ricuce l’alleanza in 21 delle 26 città capoluogo al voto. Il campo largo del centrosinistra si restringe: rinsalda l’intesa Pd-M5s nei centri più grandi ma senza attrarre il centro che si presenta in ordine sparso. Lo scontro sulla giustizia, oggi sciopero delle toghe. Caso Davigo, Ermini querela Renzi. La replica: “Eletto col sistema Palamara”. Bersani: “In autunno una convention dei progressisti”. I 5S: “Un nuovo partito con Articolo 1 è fantasia”. Intervista al ministro della Salute, Speranza: “Altri medici e un miliardo alle Regioni per tagliare le liste d’attesa”.

LA STAMPA: Conta rinviata sulle armi. Giovedì Draghi in Aula, M5s non forzerà il voto. Di Maio: noi responsabili. Il confronto slitta a fine mese prima del Consiglio europeo sulla Difesa. Intervista al presidente del Copasir, Urso: “Le forniture restino segrete, in gioco la sicurezza del Paese”. Faida Forza Italia. La nomina di Ronzulli in Lombardia divide il partito. Parla la senatrice: “Stupita dalle critiche di Gelmini, con i ministri diversità di vedute”.

IL GIORNALE: Il conflitto e la politica. La maggioranza si spacca sulla guerra e sulla Nato, cresce l’asse Salvini-Conte. Intervista al sottosegretario Mulè: “Le minacce grilline pericolo per il governo. Non oso pensare la Lega come vassalla di Mosca”. Guai rossi: giustizia, a sinistra volano gli stracci. Ermini (Csm) denuncia Renzi per il suo libro. Tensione tra magistrati per lo sciopero flop di oggi. Comunali, depositate le liste. Stenta il campo largo Pd-M5s. Il caso Ronzulli agita FI, l’ok di Tajani, il no di Gelmini.

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

Scroll to Top