Berlusconi chiede lealtà agli alleati. Per il Pd e l’M5s perde tempo

AGI – Da lunedì sarà allestita una ‘war room’ in Parlamento. Un comitato permanente del centrodestra nel quale ci sarà un rappresentante per ogni partito, oltre i capigruppo.

Un gruppo di lavoro che alla luce del sole – perlomeno questo e’ l’obiettivo – avrà il compito di vigilare, avvicinare dubbiosi, convincere gli scettici, attrarre i malpancisti dell’ex fronte rosso-giallo, pescare nel gruppo Misto. Si fiuterà l’aria, insomma.

“E’ giusto verificare i numeri prima di andare avanti”, ha detto Gianni Letta presente al vertice che si è tenuto a villa Grande al termine del quale di fatto è stata ufficializzata la candidatura di Silvio Berlusconi: è “la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica” di Capo dello Stato “con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono”. Una vera investitura.

Ma ‘l’operazione Cav’ andrà monitorata giorno dopo giorno. Giovedì prossimo il nuovo ‘step’, con un altro vertice. E qualora i numeri non dovessero essere sufficienti, si comincerà a valutare un ‘piano B’.

Oggi nella residenza del Cavaliere non sono stati fatti altri nomi. Neanche quello di Draghi, ha fatto un accenno solo Salvini per dire che deve andare avanti a palazzo Chigi.

A tenere i canali con il presidente del Consiglio è proprio Letta che ha visto il suo capo di gabinetto, Funiciello. Il braccio destro di Berlusconi media. Nel centrodestra tutti ne studiano le mosse. Perché l’eminenza grigia dell’ex premier, da sempre parco di dichiarazioni, si è spinto questa mattina ad auspicare nuovamente un clima di serenità sul voto del presidente della Repubblica. Un nuovo richiamo a perseguire “gli interessi generali del bene comune” come “guida per tutti quelli che hanno la responsabilità, il compito di eleggere il capo dello Stato”.

Dietro le quinte c’è chi ritiene che alla fine possa essere proprio Letta la carta di

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

    None Found

Torna in alto