Come saranno festeggiati i cento anni del Vittoriale

AGI – Il Vittoriale degli Italiani compie cento anni. Era il 21 ottobre 1921 quando Gabriele d’Annunzio acquistò dal governo italiano per 130 mila lire di allora Villa Cargnacco, a Gardone Riviera, sulla sponda bresciana del lago di Garda. Per il complesso di edifici, di vie, di piazze, finanche un teatro all’aperto, oltre a giardini e corsi d’acqua, eretto tra il 1921 e il 1938 da d’Annunzio su progetto dell’architetto Giancarlo Maroni, si annuncia un anno particolare.

Anzi sarà “l’anno del rilancio”, come sottolinea Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, nella relazione che sintetizza l’attività svolta nel 2020, in un anno dominato dal Covid e però qui, in un luogo accarezzato dal Garda, “non ci si è pianti addosso”, anzi “contro ogni avversità, abbiamo lanciato la nostra sfida all’afflizione e, ancora nelle feste di fine anno, erano aperti cinque cantieri nel Vittoriale chiuso. Abbiamo lavorato freneticamente, duramente, per concludere il decennale progetto Riconquista e far trovare ai visitatori un Vittoriale del tutto restaurato e aperto in ogni luogo” di questo complesso nato a memoria della “vita inimitabile” del poeta-soldato e delle imprese degli italiani durante la Prima guerra mondiale.

Una relazione che si apre con quella che il presidente definisce una “buona notizia”, vale a dire “nessuno – nessuno – fra i molti lavoratori e i moltissimi collaboratori del Vittoriale è stato colpito dal morbo che ci affligge. Non possiamo dunque averlo inflitto ai nostri visitatori. Lieti di questo primo dato, al Vittoriale degli Italiani non ci si piange addosso: è inutile parlare dell’enorme danno alla vita, alla gioia di vivere – e all’economia – che tutti abbiamo subito. Dai 279.328 visitatori del 2019 siamo passati ai 113.700 del 2020: niente, rispetto agli oltre 300.000 previsti, ma un buon trampolino per ripartire”.

centenario vittoriale d'annunzio

© Giuseppe

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

Torna su