Conte fa muro sul reddito di cittadinanza, ma cresce il partito della riforma

AGI – È il reddito di cittadinanza la linea Maginot dietro la quale si apprestano a resistere Giuseppe Conte e il M5s. Il leader cinque stelle ne parla in una intervista al Corriere, facendosi forte delle parole del presidente del Consiglio, Mario Draghi. “Condivido in pieno il concetto alla base della misura”, diceva il premier prima della pausa estiva.

Resta da capire quale sia l’ampiezza della base a cui Draghi si riferisce. Quanto, cioè, può essere modificato della norma oggi in vigore che il centrodestra, assieme a Italia Viva, vorrebbe debellare perché “disincentiva alla fatica”, per dirla con Salvini, e perché “bisogna sudare, ragazzi”, copyright di Matteo Renzi.

“Non passeranno”

Dichiarazioni alle quali Conte risponde con un netto “Non passeranno”, per poi spiegare: “Resto a quanto ha dichiarato Draghi, che condivide la necessità di questo sistema di protezione. L’iniziativa del centrodestra, spalleggiata da Italia viva, non potrà avere successo, perché il reddito di cittadinanza è un fatto di necessità oltre che di civiltà”. E se Salvini fa mea culpa dichiarando che non lo voterebbe una seconda volta, Conte rivendica: “Lo rifarei non una, ma cento volte, l’Italia sul reddito di cittadinanza non può più tornare indietro”.

La posizione del Pd

A guardare bene, però, Italia Viva e Lega non sono le uniche forze a voler mettere mano alla norma. Della necessità di modificare il reddito di cittadinanza parla anche il segretario Pd Enrico Letta, sebbene con toni molto meno ultimativi di Renzi e Salvini: “Credo che Draghi sul reddito di cittadinanza abbia detto cose importanti. Ha aperto una discussione che consente di portare miglioramenti e di prendere il buono che c’è stato, perché del buono ce n’è stato e di superare i limiti a oggi riscontrati. Questo è il metodo migliore. Quindi”, sottolinea Letta. “Nessuna cancellazione di questo strumento ma, come propone Draghi,

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

    None Found

Torna in alto