La maggioranza si presenta ottimista alla prova del voto sulla Nadef

AGI – La maggioranza non nasconde un cauto ottimismo: nel giorno del voto a maggioranza assoluta sullo scostamento di Bilancio e la Nota di aggiornamento del Def, pallottoliere alla mano, la previsione dei giallorossi è che non ci saranno incidenti, i numeri ci sono sia alla Camera sia al Senato. Senza ‘soccorso esterno’ da parte delle opposizioni che, comunque, è l’altra previsione delle forze di governo, non dovrebbero votare contro ma astenersi. Maggioranza autosufficiente, dunque, sia a Montecitorio che a palazzo Madama. Ovviamente, salvo eventuali nuove defezioni dovute al Covid. “Chiaramente abbiamo avuto problematiche a livello di maggioranza con 45 deputati mancati la scorsa…

AGI – La maggioranza non nasconde un cauto ottimismo: nel giorno del voto a maggioranza assoluta sullo scostamento di Bilancio e la Nota di aggiornamento del Def, pallottoliere alla mano, la previsione dei giallorossi è che non ci saranno incidenti, i numeri ci sono sia alla Camera sia al Senato. Senza ‘soccorso esterno’ da parte delle opposizioni che, comunque, è l’altra previsione delle forze di governo, non dovrebbero votare contro ma astenersi. Maggioranza autosufficiente, dunque, sia a Montecitorio che a palazzo Madama. Ovviamente, salvo eventuali nuove defezioni dovute al Covid.

“Chiaramente abbiamo avuto problematiche a livello di maggioranza con 45 deputati mancati la scorsa settimana a causa di un parlamentare positivo, 45 è un numero che metterebbe in difficoltà qualsiasi maggioranza, ma i numeri questa settimana ci sono sia alla Camera che al Senato”, assicura il ministro per i rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, addetto in queste ore ad aggiornare il pallottoliere sulla base degli assenti. E prima del voto il ministro non nasconde l’ottimismo: “I numeri della maggioranza ci sono”. Il premier Giuseppe Conte si è rivolto alle opposizioni auspicando un “clima di collaborazione sul prossimo scostamento di bilancio, un passaggio fondamentale per assicurare le risorse necessarie per le sfide che purtroppo la pandemia ci prospetta”. Al momento dal centrodestra, riferiscono fonti di maggioranza, non sono giunti segnali ufficiali di collaborazione, ma tra i giallorossi si tendono ad escludere domani atteggiamenti di scontro.

Secondo l’ultimo ‘bollettino’ sono 20 i deputati assenti perché positivi o in quarantena fiduciaria, di cui 15 della maggioranza. Ma i numeri cambieranno oggi, in quanto diversi deputati della maggioranza, risultati negativi al tampone, rientreranno per il voto, viene spiegato. Al Senato, invece, dovrebbero essere solo 3 i senatori della maggioranza assenti per il voto sullo scostamento di bilancio. A Montecitorio, sulla carta, la maggioranza conta su almeno 337 voti (30 deputati di Iv, 11

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili: