Nasce a Napoli il festival del Giallo

AGI – Napoli celebra un genere letterario molto amato in Italia, il giallo. E sara’ l’istituto francese Grenoble a tenere a battesimo la prima edizione del Festival del Giallo Citta’ di Napoli Mystery, dal 9 al 12 giugno prossimi. Non a caso. Il poliziesco si impone nel Belpaese nel 1851, grazie allo scrittore napoletano Francesco Mastriani e al suo romanzo ‘Il Mio Cadavere’, comunemente considerato il primo giallo italiano.

Prima d’allora, a firmare un racconto che potesse, a pieno titolo, essere considerato l’iniziatore della letteratura d’indagine, c’è solo Edgar Allan Poe con ‘I Delitti della Rue Morgue’, datato 1841 e ambientato a Parigi. Solo nel 1868 appare ‘The Moonstone’ di Wilkie Collins, il primo romanzo giallo, e poi nel 1887 sir Arthur Conan Doyle e Sherlock Holmes. Nel 1907 ancora una scrittrice napoletana, Matilde Serao, mette la prima pietra del fenomeno di massa con ‘Il Delitto di via Chiatamone’. Oggi, grazie soprattutto al successo di Maurizio De Giovanni, Napoli ha finalmente una scuola del giallo con autori pubblicati dalle maggiori case editrici italiane.

La Francia, dal canto suo, è il paese in cui è cominciato tutto. Perché il genere poliziesco è figlio del feuilleton e della letteratura popolare della metà dell’Ottocento che si è imposta soprattutto in Francia, e poi in Inghilterra, e perché il primo racconto ‘giallo’ è ambientato in una strada di Parigi, che non esiste: la Rue Mourgue.

Libri nasce Napoli festival Giallo

Gialli.it (una testata giornalistica e una casa editrice con un dominio importante, e una storia altrettanto importante), La Libreria Iocisto (la prima libreria italiana creata dalla gente per rispondere alla crisi del settore a Napoli, con sette anni di esperienza, e centinaia di soci che prestano un servizio volontario per tenere in vita un gran bel sogno), l’Istituto Francese (sede prestigiosa, centro di promozione culturale, punto di

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

    None Found

Torna in alto