Più investimenti nella nuova bozza del Recovery. Ma resta il nodo governance

AGI – Aumentano gli investimenti, che arrivano a quota 70%, mentre scendono al 21% gli incentivi; più soldi alla sanità, ma resta irrisolto il nodo della governance, che sarà sciolto in “ulteriori passaggi”. E’ quanto prevede l’ultima bozza di Recovery plan trasmessa oggi dal governo ai partiti di maggioranza, dopo gli incontri informali che ieri il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha avuto con M5s, Pd e Leu (ma non con Iv, che manifesta tutta la sua “irritazione”, anche se dall’esecutivo si specifica che sarebbero stati proprio i renziani a declinare l’invito in quanto prima avrebbero voluto avere il documento scritto). 

Dopo settimane di impasse e di confronto aspro tra Iv e premier, il testo del Recovery approda nelle stanze delle forze politiche, per essere poi al centro del prossimo Cdm (la data però non è stata non ancora fissata) e poi costituire la base di confronto con il Parlamento, le forze sociali, gli enti locali, si sottolinea nella bozza, in cui viene evidenziato “lo sforzo compiuto è di rendere più chiara, alla luce delle novità intervenute, la visione d’insieme della strategia di investimenti e riforme del Piano”.

La bozza “è il risultato del lavoro svolto dal governo nel confronto con le forze politiche di maggioranza, che si è intensificato nelle ultime settimane anche attraverso l’elaborazione di osservazioni e proposte di modifica alle bozze di lavoro preliminari”, si legge nelle premesse. In particolare, l’esecutivo tiene a specificare che si tratta di un “documento di lavoro interno al governo, per favorire il raggiungimento dell’accordo politico sulle modifiche alla bozza di Pnrr”.

Nel Piano, infatti, sono diversi i punti di apertura alle richieste avanzate dal Pd, ma soprattutto da Iv, dietro minaccia di ritirare la delegazione renziana. E così, salgono gli investimenti mentre scendono le risorse destinate agli incentivi; sale a oltre 18 miliardi

Continua a leggere – Fonte dell’articolo

 

Messaggi simili:

Torna su